ARPEPE

VALTELLINA SUPERIORE DOCG GRUMELLO RISERVA "BUON CONSIGLIO" 2013

Prezzo scontato Prezzo €55,00 Prezzo di listino Prezzo unitario  per 

Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

CANTINA: Imbottigliato da Arpepe
ANNATA: 2013
DENOMINAZIONE: Valtellina Rosso Superiore DOCG
VITIGNI: Nebbiolo (Chiavennasca 100%)
GRADAZIONE ALCOLICA: 13%
FORMATO: 0,75 l
CONSUMO IDEALE: 2023/2028
TEMPERATURA DI SERVIZIO: 18°-20° in ballon 
TIPOLOGIA: Rosso
ABBINAMENTI:
Risotto con sugo di carne, carne rossa in umido, pasta sugo di carne, carne arrosto e grigliata, selvaggina.


NOTA BENE : Contiene Solfiti 

 

DESCRIZIONE

Nel bicchiere del Grumello Riserva Buon Consiglio il nebbiolo è complesso e intrigante, capace di incuriosire con un buoquet ricco di sentori alpini, fiori e frutti dolci, che accompagnano elegantemente alla degustazione. Solo allora scopriamo il suo carattere dominato da un’inconfondibile leggiadria bilanciata da un’aristocratica mineralità che regala un pregiato effetto sul palato. Il Grumello Riserva Buon Consiglio esprime ad ogni sorso la ricchezza dell’affascinante e impervio paesaggio alpino, in cui tratti sono resi morbidi e suadenti dalla raffinatezza della chiavennasca e dalla saggezza della cantina Ar.Pe.Pe che ha creato uno splendido vino rosso, in grado di svelare «il segreto dell’armonia»

Colore: Rosso rubino
Profumo: Invitante ventaglio di sentori con note di fiori secchi, erbe di montagna, menta e ciliegia
Gusto: Fine, succulento, dotato di tannino elegante e grande progressione con finale salino

 

CANTINA 

Possediamo 13 ettari vitati completamente inerbiti, nel cuore del Valtellina Superiore DOCG, distribuiti fra Sassella, Grumello e Inferno. Le lavorazioni sono effettuate completamente a mano; la morfologia dei nostri vigneti non consente in alcun modo di ricorrere all’utilizzo di trattori. I trattamenti fitosanitari si rendono necessari in maniera più o meno frequente, a seconda delle piogge; anche questa indispensabile operazione è svolta manualmente. La vigna è meteoropatica - è risaputo – e i vignaioli sanno quanto può essere impegnativo prendersene cura. E’ facile così arrivare ad impiegare 1500 ore per coltivare un solo ettaro di vigna. Si combattono oidio e peronospora senza farne una guerra allo sterminio, ma a volte convivendoci, tramite una lotta integrata attenta all’impatto ambientale che questo tipo di salvaguardia comporta. Nonostante questo ci sono annate in cui il raccolto, se non è del tutto perso, produce vini che non verranno commercializzati, come ad esempio la pessima vendemmia 2008.

Torna alla Collezione

Italiano it